fbpx

Cibichibi Manga Food

TONKATSU, la cotoletta perfetta!

Sempre più frequentemente trovo il tonkatsu negli anime e nei manga, e vedere Taki Tachibana in Your Name (Kimi no na wa), Yukiteru Amano in Mirai Nikki e tanti altri che gustano questo meraviglioso piatto della tradizione giapponese, mi fa venire ogni volta l’acquolina in bocca!

Cos’è il tonkatsu?

Il tonkatsu è un piatto della cucina giapponese composto da una cotoletta di maiale (lonza o filetto di maiale) alta uno o due centimetri, impanata e fritta in abbondante olio. Una volta cotta, la cotoletta viene tagliata in pezzi di piccole dimensioni, per poterli prendere agevolmente con le bacchette, e servita con salsa Tonkatsu insieme a riso bianco, un rinfrescante cavolo cappuccio tagliato finemente e talvolta accompagnata da zuppa di miso.

La parola “Ton” (豚) deriva da maiale e “Katsu” (カ ツ) è un’abbreviazione di Katsuretsu (カ ツ レ ツ) derivata dalla parola inglese “cutlet” (cotoletta).

Durante la ricerca per questo articolo, ho scoperto informazioni molto interessanti:il tonkatsu è stato introdotto in Giappone dai portoghesi e fu considerato un tipo di Yoshoku (pasto occidentale modificato per essere adattato al gusto dei giapponesi) all’inizio del 20° secolo. In origine il Katsuretsu era solitamente preparato con la carne di manzo. Che sorpresa! La versione suina fu introdotta infatti nel 1899 in un ristorante chiamato Rengatei (煉 瓦 亭), un ristorante specializzato in piatti occidentali a Ginza, Tokyo.

Qui un articolo da Japan Experience.

tonkatsu

Qual è la differenza tra il Tonkatsu e le altre cotolette di maiale impanate e fritte?

La più grande differenza è che il Tonkatsu è impanato con panko (パ ン 粉) un pangrattato in stile giapponese a base di pane bianco senza croste. La parola deriva dalla combinazione di “Pan” che significa pane (una parola presa in prestito dalla parola portoghese per pane) e “Ko”, che è la desinenza della parola farina in giapponese. I fiocchi croccanti sono più grandi del pangrattato che di solito utilizziamo per le nostre impanature e che conferiscono al Tonkatsu una consistenza straordinariamente leggera e croccante, poiché il panko assorbe meno olio del pangrattato durante la frittura.

Un’altra differenza è che il Tonkatsu è sempre fritto!

Ma se sei preoccupato di mangiare cibi fritti, ho tre consigli per te. La frittura, solo se è fatta seguendo delle regole ben precise, è un tipo di cottura che non fa poi così male come siamo abituati a pensare!

  • Uno: bisogna utilizzare l’olio giusto, che può essere l’olio di semi di arachidi non raffinato o l’olio di oliva. Questi oli raggiungono il punto di fumo ad alte temperature e quindi formano meno sostanze tossiche rispetto ad altri.
  • Due: ricordati di eliminare l’eccesso di olio e grassi asciugando con carta assorbente gli alimenti dopo la frittura!
  • Tre: quando lo mangi, goditelo al meglio! E mangia molte verdure con il cibo fritto. Il tonkatsu e altri cibi fritti giapponesi con salsa al panko sono quasi sempre serviti con una montagna di cavoli crudi!
tonkatsu
Il tonkatsu in "your name"

Vuoi provare un ottimo tonkatsu ma non hai tempo per prepararlo?

Puoi fare tre cose:

Vai in Giappone e segui questa guida che elenca tra i migliori ristoranti di tonkatsu di Tokio.

Segui questa ricetta e prepara un ottimo tonkatsu a casa tua.

Oppure vieni a trovarci e gusta il tonkatsu artigianale preparato da Oji-san! Consulta il nostro menù e scopri tutta la bontà del #mangafood!

Questo articolo sul Tonkatsu ti è piaciuto? Allora condividilo su Instagram, Facebook o Twitter con lo hashtag #MangaFood.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1
Ciao, da qui puoi contattarci per chiedere informazioni sul Manga Food® o per prenotare la tua esperienza da Cibichibi!
Powered by